Un santo in cortile

Devo dire la verità. A me una volta m’è capitato che mi hanno detto che qui morivano tante persone di incidenti perché San Gaetano (che poi, per chi non lo sa, è il nostro santo Patrono) era arrabbiato perché noi ce ne freghiamo dell’ambiente.

Ecco. Ora devo dire anche un’altra cosa che questa non l’ho mai detta a nessuno perché se no fanno le corna e cambiano discorso: se io dovessi morire di incidente perché sto sulla moto senza casco o nella macchina senza cintura, per carità di Dio, non fate dire a nessuno che sono sfortunata e nè che San Gaetano è arrabbiato con me. Povero San Gaetano, come lo fanno vendicativo.

Cioè poi uno sorride quando ti raccontano una cosa del genere perché dici, no, non è possibile, dai… Dai. E non siamo solo noi a pensare che è meglio accendere la candela al santo che non allacciarsi un casco. No perché io me lo ricordo bene che quando all’Aquila c’è stato il terremoto io l’ho visto alla tivvù un servizio che diceva che erano crollate tutte le case tranne una che aveva la statua di una madonnina nel cortile. Cioè pure al telegiornale, che vabbene che si sa che fa schifo, ma uno penserebbe che c’è un limite a tutto.

Io penso che finché noi ci scrolliamo di dosso le responsabilità, finché a noi ci sta fiacca di fare lo sforzo di capire le cose, e allora affidiamo tutto ai santi e alla fortuna, io penso che allora noi dei santi non ci abbiamo capito proprio niente dopo tutti quegli anni di catechismo.

Perché secondo me se c’era San Gaetano all’Aquila quando hanno costruito le case con le fondamenta di sabbia lui glielo diceva e non si faceva piazzare nel cortile dopo, per fargli sentire la coscienza apposto.

Secondo me se c’era San Gaetano quando uno si mette sulla moto con il casco un po’ indietro, perché così si vede il ciuffo, anche se San Gaetano è il patrono di Lizzano gli poteva pure dire una parola in milanese: pirla.

Contrassegnato da tag , , , , ,

One thought on “Un santo in cortile

  1. FuriaFulvio scrive:

    Semplice ed illuminante.
    Come uno schiaffo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: