Good Bye, Arcuri!

Nel film “Good Bye, Lenin” c’è una scena meravigliosa in cui il busto di Lenin viene portato via da Berlino con un elicottero (poco dopo la caduta del muro) e la mano che levava al cielo con fare minaccioso, con lui appeso lì all’elicottero, sembra una mano tesa verso i passanti, come a volersi far trattenere dalle persone sul marciapiedi. Quasi una richiesta d’aiuto.

Mi è venuta in mente questa scena quando ho letto stamattina della rimozione della statua di Manuela Arcuri da Porto Cesareo. A ciascuno i suoi simboli. Le mogli dei pescatori che già nel 2007 avevano organizzato una raccolta di firme per impedire la realizzazione dell’opera, non hanno mollato e ce l’hanno fatta. Da oggi al posto della statua dell’attrice ci sono corone di fiori e bigliettini di ironiche condoglianze.

Questa idea fulminante era stata concepita e realizzata dagli “operatori turistici” della zona “per rilanciare il turismo”.

Oggi tutta la mia stima va a quelle mogli dei pescatori che al grido di “Non ci rappresenta” non si sono rassegnate alla bruttezza e al cattivo gusto solo perché “ormai c’era”. Hanno portato avanti le loro idee e liberato Porto Cesareo da una statua (l’artigiano e l’Arcuri non ce ne vogliano) francamente imbarazzante.

Che possa essere uno spunto anche per gli italiani alle prossime elezioni?

Contrassegnato da tag , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: