Che volevano cambiare il mondo

Il primo aprile da questo blog vi avevo detto che eravamo quattro amici al bar che volevano cambiare il mondo passando per Principi Attivi (giovani idee per una Puglia migliore).

Lo so che poteva sembrare una cosa retorica, ma qualcuno ci ha creduto e ha risposto alla chiamata che avevo fatto allora. Abbiamo iniziato a lavorare e nell’ultimo mese abbiamo lavorato durissimo. I quattro amici sono diventati sei. Hanno coinvolto 24 partner di cui 7 internazionali.

I sei amici sono la sottoscritta, Valerio Chionna, Marco Lupoli, Pietro Pagano, Antonella Cavallo e Francesca Martemucci. Una regista, un podologo, un esperto di cooperazione internazionale, un esperto di politiche di integrazione con un focus su Romania e Albania, un ingegnere gestionale e una euro progettista.

I partner vanno dai bar ai negozi alle istituzioni, alla scuola, dalle strutture turistiche, ad alcuni festival internazionali di teatro, da aziende produttrici di energie pulite, da associazioni di psicologi, alla casa editrice tarantina NotaBene NB, da teatri albanesi, scuole marocchine, compagnie rumene, ad associazioni di cittadini.

Abbiamo trovato una bella accoglienza e vogliamo ringraziare tutti quelli che hanno sopportato le nostre telefonate, le email e che ci hanno risposto con gioia, scegliendo di mettere a disposizione quello che potevano. Per ora si tratta di una promessa che ci siamo fatti: noi a voi, voi a noi.

L’esito di tutto questo lavoro (più di 1000 email, centinaia di ore davanti allo schermo, e decine di ore di chiamate skype…) è stato il progetto SFERRACAVALLI | Festival Internazionale di Immaginazione Sostenibile.

Quest’anno ci sarà cassa solo per un centinaio di progetti a Principi Attivi. Le domande arrivate sono più di 1700. Noi speriamo di essere tra i primi cento. Ma più di tutto speriamo di continuare a lavorare durissimo e, in un modo o nell’altro, insieme a voi, questo progetto speriamo di realizzarlo.

Stiamo costruendo una rete di contatti che possa sostenere questo progetto-sogno, che non è un utopia perché un luogo ce l’ha, ed è Lizzano. Una Lizzano aperta, giovane e internazionale.

Se volete far parte di questa rete, iniziamo a diventare amici su facebook. E siccome siamo giovani, aperti, creativi e internazionali, non c’è bisogno di dirlo che vi accogliamo a braccia aperte da qualunque posto veniate. (E siamo anche in grado di accogliervi in una decina di lingue diverse!).

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , ,

One thought on “Che volevano cambiare il mondo

  1. […] con una grande felicità. Ieri sono state rese note le graduatorie del bando Principi Attivi e uno dei progetti che erano stati mandati da Lizzano, “Sferracavalli | Festival Internazionale di […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: