Il piede in troppe scarpe

Veronesi, l’oncologo di fama, è stato proposto come Presidente dell’Agenzia per la Sicurezza del Nucleare. Non so perché vedo in questo un tipico atteggiamento italiano. Una logica televisiva. Veronesi è una star in Italia e nel mondo e, nel suo campo, lo merita sicuramente perché è uno dei più grandi medici nella lotta ai tumori. Allora che succede in Italia? Che se uno è stimato per una cosa così, allora può fare tutto e tutti tendenzialmente siamo lì a fare “oohh, bravo, bene” e ad annuire concentrati. Siamo così concentrati che ci dimentichiamo che Veronesi ha 85 anni e che continua (e  continuerà) a essere sia un medico che un senatore della Repubblica. Ci dimentichiamo anche che ha una laurea honoris causa in fisica, è vero, ma che questa non è la sua materia.

Secondo me soprattutto ci dimentichiamo che invece esistono in Italia fior di fisici giovani, competenti, specializzati nel nucleare.

Ma che conta la professionalità se uno non è famoso? E’ solo un bastone tra le ruote in più per chi governa. Se non possiamo sperare nella serietà di chi decide le nomine, non ci resta che sperare in quella dei nominati. Speriamo che Veronesi non ci deluda e che declini la proposta.

Milena Gabanelli gli ha scritto una bellissima lettera sul corriere di oggi. Leggetela sul Post.

Contrassegnato da tag , , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: