Giornate importanti

Lo scorso 29 gennaio sono partita insieme a Elena alla volta di San Francisco.

Avevamo vinto il concorso Mind The Bridge con la nostra Timbuktu, e venivamo in California a cercare finanziamenti e, soprattutto, consigli su come portare al livello successivo il nostro progetto. Sono passati 5 mesi e mezzo soltanto, ma credo sia stato il semestre più intenso della mia vita finora. Mai mi era capitato di mettermi alla prova su tante cose nuove, in un posto completamente nuovo, in un ambiente sconosciuto e tutto questo tutto insieme.

Mentre eravamo alla gym di Mind The Bridge, abbiamo cercato di conoscere più persone possibile, parlando a tutti del nostro progetto e ascoltando migliaia di opinioni. La maggiorparte delle cose che ci venivano dette, naturalmente, non ci sono servite a niente. In tanti casi ci è voluta una pazienza infinita per imparare a sopportare tutti quelli che ti trattano come una cretina, o che pretendono di saperne molto più di te su qualsiasi fronte.

Ma è stato importante chiedere tante opinioni. Se non lo avessimo fatto non avremmo trovato le persone il cui parere o le cui riflessioni ci hanno aiutato centimetro dopo centimetro a fare un grosso passo avanti. Se non avessimo rischiato di perderci in mezzo a tutte quelle parole, forse non avremmo trovato una strada nuova.

Quattro delle persone che abbiamo conosciuto in questa piccola Odissea ci hanno presentato a 500 Startups, un acceleratore per giovani imprese su cui avevamo messo gli occhi da molto prima di arrivare in California. Ci hanno preso, e qui è cominciato un percorso bellissimo: tonnellate di informazioni nuove, tante sfide, rivoltare Timbuktu come un calzino e ripartire 100 volte.

Poi portare qui una squadra e lavorare per la prima volta insieme intorno a un tavolo a tempo pieno su Timbuktu: io, Elena, Diego e Samuele, e Annalisa (che non era con noi qui a Mountain View, ma è stato come se lo fosse). Vedere il progetto procedere, vederlo fermarsi e ripartire. Condividere lo spazio di lavoro con altri 60 giovani imprenditori da tutto il mondo. Diversi da noi, e anche un po’ uguali.

Bere la birra con loro, e poi mettersi a dieta, per essere pronti per la fine di questo percorso, il Demoday. Il giorno in cui tutti e 28 presenteremo la nostra startup a una platea di investitori e alla stampa della Silicon Valley. Domani alla Microsoft a Mountain View, dopodomani a San Francisco da Zynga. E il 23 luglio a New York.

Sapere che questo è solo l’inizio è una delle emozioni più forti che abbia mai provato. Fate il tifo per noi.

Potete seguire tutti e tre gli eventi in live streaming, metterò qui il link domani pomeriggio.

Contrassegnato da tag , , , , , ,

2 thoughts on “Giornate importanti

  1. Carlotta scrive:

    Siete fortissime. Non vi conosco personalmente ma vi seguo dall’inizio di questa avventura e ogni volta che vi vedo fare un passo avanti è un’emozione. Non mi capita spesso e vi ringrazio perché siete davvero un bell’esempio da seguire e uno stimolo potente. Il vostro progetto ha grande valore, tutto il tifo possibile.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: