Archivi tag: cittadini

Cominciamo il 23?

A Lizzano si vive come a Terzigno. La puzza è terribile, non si respira, e c’è un’enorme incidenza di patologie della tiroide. Lizzano è un paese abbandonato dallo Stato, dalla giustizia, dalla politica.

La discarica Vergine continua a operare indisturbata e ci costringe a tapparci in casa, a sigillare le finestre con lo scotch, a correre alla guardia medica quando ci sentiamo soffocare. Continuiamo a ripetere che nessuno fa niente, ma questo non è vero. Il TAR di Lecce, per esempio, ha revocato a tempo di record la chiusura temporanea della discarica che era stata disposta, in via cautelativa, dalla Regione Puglia.

Il presidente della Provincia Gianni Florido ha espresso numerosi pareri positivi che lui ha definito “tecnici” che contribuiscono a facilitare l’attività di una discarica che ci rende impossibile una vita normale.

Il Presidente della Regione Fitto nel 2004 ha dato la prima autorizzazione per la Discarica per rifiuti Speciali Vergine approvando una valutazione di Impatto ambientale (VIA)  vergognosa; il Presidente della Regione Vendola nel 2008 ha approvato un ampliamento pari al doppio della discarica precedente senza valutare l’impatto ambientale e sulla salute dei cittadini costretti a viverci vicino.

Noi cittadini troppo spesso scuotiamo la testa dicendo che “i politici” non faranno niente, che sono incapaci, che si sono “venduti”.

Ma i primi ad essersi venduti siamo noi. Dobbiamo trovare il coraggio di ammettere il motivo per cui ci troviamo in questa situazione. Noi fino ad ora ci siamo venduti. Ci siamo venduti al miglior offerente, troppe volte. Ci siamo venduti per 50 euro, per una busta della spesa, per un frigorifero, per una lavatrice, per un cesto di Natale, per un posto di lavoro, per l’asfalto nella strada dietro casa.

Dobbiamo avere il coraggio di ammettere che ci siamo venduti e che abbiamo sbagliato. Guardiamoci in faccia, sinceramente, e ammettiamo che abbiamo sbagliato.

Non è troppo tardi per farlo, ma bisogna iniziare adesso. Chiediamo scusa e rendiamoci conto che continuando a vendere i nostri voti, noi stiamo svendendo la nostra vita e quella dei nostri figli.

Non c’è bisogno di aspettare le prossime elezioni, possiamo iniziare subito a riscattarci. Possiamo iniziare dal 23 febbraio.

Possiamo andare davanti al TAR di Lecce a far sentire la nostra voce quando gli avvocati di Vergine diranno che la puzza si sente appena, e molto di rado. Che lo dicano guardandoci negli occhi, che il giudice gli dia ragione, ma guardando quanti più cittadini possibile in faccia.

Il 23 febbraio saremo a Lecce e inizieremo a riscattarci. Noi non ci venderemo più, il prezzo che ci avete chiesto in cambio è troppo alto.

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , ,

Allora la puzza si sente! (Qui la potete anche vedere)

Dopo anni a discutere se la puzza si senta o meno (c’era qualcuno che si ostinava a dire che non si sentiva, per carità non ci chiedete il perché) siamo giunti a una certezza. Anzi a due, in un colpo solo. La puzza si sente (non è un’invenzione di chi non ha niente di meglio da fare) e sì, viene proprio dalla discarica Vergine. Questo, grazie a un rilievo Arpa, è stato stabilito qualche giorno fa. Ok, fin qui ci siamo.

Sentirla si sente. Ma vederla? Per vederla oltre alle foto del concorso che un po’ sono qui e un po’ girano su facebook, potete guardare qui una raccolta delle foto più belle della festa dell’accoglienza di oggi. Già, perché alla festa dell’accoglienza, tutti i bambini, le mamme e tutti gli altri, a Lizzano, si sono presentati con una mascherina sulla faccia. C’è ancora qualcuno che ha tentato di prenderli in giro quelli che a Lizzano gli vogliono bene, ma a guardare queste immagini, si capisce chi è il protagonista della giornata di oggi.

È gente nelle cui mani c’è, già oggi, il futuro di Lizzano. Godeteveli.

 

E qui, giusto per chiudere in bellezza (per chi se lo fosse perso), il video girato questa estate, in occasione della processione del nostro patrono:

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , ,

Centinaia di esposti contro la puzza

Riporto qui sotto il comunicato stampa di Attiva Lizzano:

Si comunica,

che l’associazione di cittadini AttivaLizzano ha raccolto in 10 giorni centinaia di esposti di denunce sottoscritti dai cittadini di Lizzano per denunciare i disturbi e i malori causati dall’odore e dall’aria malsana proveniente dalla vicina discarica per rifiuti speciali.

Gli esposti di denuncia, recanti i dati anagrafici dei cittadini sottoscriventi, espongono la tipologia di disagio, la data, l’ora e il luogo in cui essa è stata avvertita.

Si richiede pertanto un intervento adeguato e immediato delle autorità appellandosi al diritto alla salute del cittadino.

Le autorità interpellate sono: Procura della Repubblica, Comune di Taranto, Provincia di Taranto, Comune di Lizzano, ARPA, ASL di Taranto, Assessorato alla sanità della Regione Puglia.

Questi esposti sono l’ennesima dimostrazione del disagio che la discarica provoca e della sua potenziale pericolosità per la salute, nonché un ulteriore sollecito da parte della cittadinanza rivolto alle amministrazioni comunali affinché prendano in seria considerazione il problema e intervengano in maniera efficace per risolverlo al più presto.

L’associazione inoltre sollecita fortemente le amministrazioni comunali di Lizzano , Fragagnano , Faggiano , Monteparano e Taranto a mantenere l’impegno di indire il consiglio intercomunale (già annunciato) per deliberare un documento comune che neghi la deroga, richiesta dall’Impresa Vergine, per smaltire rifiuti speciali con parametri di inquinanti nell’eluato ben tre volte più elevati.
AttivaLizzano inoltre si appella alle competenze della Regione Puglia affinchè si impegni con gli strumenti che ha a disposizione nella tutela della salute dei cittadini Lizzanesi che da diversi anni dimostrano attenzione e timore per la situazione ambientale.

Inoltre AttivaLizzano CHIEDE di essere invitata a partecipare alla Conferenza dei Servizi in quanto associazione costituita da cittadini.

Associazione di Cittadini AttivaLizzano
Via Canova 9, 74020 Lizzano, TA
tel: 389 02 52 550

Contrassegnato da tag , , , , , , ,
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: