Archivi tag: discarica

Una discarica diventa un’opera d’arte

Jardim Gramacho è la discarica di spazzatura più grande del mondo, e si trova vicino Rio de Janeiro, in Brasile.

I “catadores” sono persone che passano le loro giornate in mezzo a questi rifiuti, differenziando i materiali ammucchiati in questa enorme distesa di immondizia. Il 65% sono donne e ci sono anche tantissimi bambini. È inutile dire che passare le proprie giornate sotto il sole in mezzo all’immondizia, non è la cosa più salubre che ci venga in mente.

Vik Muniz è un artista brasiliano che vive a New York. Uno scultore e un fotografo che un giorno ha deciso di tornare in Brasile, andare in questa discarica e realizzare una delle sue opere avendo come protagonisti proprio i catadores. Il regista Lucy Walker lo ha seguito, e il risultato di questo viaggio è un documentario meraviglioso che si intitola “Waste land“, “La terra degli scarti” dove gli scarti non sono solo i rifiuti, ma gli stessi catadores, gli abitanti della discarica.

“Waste land” è una testimonianza meravigliosa di come l’arte possa riscattare anche una situazione così disperata. Basta guardare le facce di questi catadores per capire che la loro vita non sarà più la stessa. E la nostra?

 

WASTE LAND Official Trailer from Emily Rothschild on Vimeo.

Contrassegnato da tag , , , , , , , ,

Oggi è san Gaetano

Tra poco ci sarà la processione.

Chiedi anche tu al nostro patrono una Lizzano migliore.

Contrassegnato da tag , , ,

Come stare al cinema

Perché noi c’abbiamo delle location che potrebbero farci anche qui certi film di successo.

Contrassegnato da tag , , , , ,

Terra promessa

Quella che vedete qui sotto è una buca, o meglio una serie di buche, di circa 3 milioni e mezzo di metri cubi. Ci sono passata in macchina stamattina, perché è quella buca di cui abbiamo parlato spesso, quella della puzza.

Quando ci sono passata stamattina e ho guardato quella terra sventrata, non so perché, mi sono venute in mente queste parole: “terra promessa”.

E subito dopo ho pensato: ma promessa a chi?

Contrassegnato da tag , , , , , , , ,

Discorsetto sul fizzu

C’è questa parola che voi che non siete di Lizzano forse non avete capito che, se visitate questo blog, assolutamente la dovete conoscere. Fizzu vuol dire puzza, cattivo odore. Che grave mancanza scriverlo solo oggi dopo così tanti discorsi sulla puzza.

Fizzu è un po’ più leggero di puzza, fa anche un po’ ridere la faccia che uno fa quando dice “ce fizzu!” intendendo ovviamente che puzza. O almeno così era finché non è arrivato l’odore del Signor V nella città di L.

Credete che sia impazzita? No, no. Sto solo cercando un modo per presentarvi il progetto Fizz in the city che è un laboratorio di scrittura online lanciato dall’attore e drammaturgo lizzanese Tommaso Urselli. La città di L è lo scenario principale e ognuno può scrivere la sua puntata di questa fiction appassionante, anche voi volendo.

Vengono fuori delle cose interessanti dalla fantasia di questi lizzanesi… che siano gli effetti del fizz?

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , ,
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: