Archivi tag: rifiuti tossici

Alessandro non è di Lizzano

Eppure ha trovato su internet i nostri video, e ha deciso di farne uno lui. In cui invita tutti gli italiani a stare dalla nostra parte, perché “Lizzano è l’Italia e l’Italia è Lizzano”. L’ho trovato per caso stamattina, spulciando i link dai quali erano arrivati a questo blog. A quanto pare non è vero che a nessuno gliene importa niente.

 

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Dalla padella alla brace o dalla brace alla padella? Questo è il problema.

Sulla prima pagina di Repubblica di ieri Fabrizio Ravelli parlava dell’inquinamento di Milano che batte i record europei, che fa invecchiare i giornalai e quelli che lavorano per strada più in fretta anche di 13 anni, che fa aumentare sempre di più le patologie respiratorie. (A me, d’altra parte, quando sto a Milano, la bronchite mi viene SEMPRE).

Io ho pensato porca miseria! Non so proprio da che parte girarmi.

Ho cercato su youtube “smog milano” e ho trovato questo video che è stato postato tre giorni fa.

C’è sicuramente una riflessione da fare sul fatto che lo smog di Milano occupa le prime pagine e l’Ilva no. Ma c’è anche da dire che di questioni ambientali, nonostante la preziosa attenzione data a Gomorra, si parla troppo poco in generale, vista la situazione catastrofica in cui si trova l’Italia.

Io, nel mio piccolo, dell’Ilva parlo a tutti quelli che incontro: a Bologna, a Milano, a Torino, a Firenze, ad Arezzo. Gli parlo dell’Ilva e ovviamente anche del Fizz, della Puzza insomma. Visto che non ne parlano i giornali, lancio la proposta che ne parliamo noi. Sui social network, ma anche proprio a voce, tipo “ma sai che…?”. Se anche voi che non siete di Taranto ne parlate delle cose che leggete qui o in giro, noi non ci offenderemo, promesso.

Non penseremo che state infangando la nostra terra, al massimo che volete ripulirla da questi fanghi insieme a noi. E vi ringrazieremo.

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , ,

Gente gente gente non state lì a guardare/venite qui con noi a manifestare

Eccomi, sono tornata a mezzogiorno. E devo dirvi subito una cosa importantissima: domani vado a Taranto alla manifestazione per l’ambiente, è alle 9 e ci riuniremo davanti alle porte dell’Arsenale per dare il via al corteo che attraverserà la città.

Sono contentissima e credo che, se qualcuno di voi è in zona, dovrebbe assolutamente venire. Questo evento mi sembra di una portata storica. Non è la prima manifestazione che Taranto fa per l’ambiente, l’anno scorso per esempio, in questo periodo, c’era stata la cosiddetta “marcia dei ventimila” per rivendicare il diritto alla salute, al lavoro, all’aria pulita.

Il ricatto “salute o lavoro” è una cosa che era inaccettabile anche nella prima rivoluzione industriale, figuriamoci adesso! I piani di riconversione delle industrie esistono, cambiare rotta è possibile! I cittadini di Taranto e provincia chiedono di poter cambiare rotta e di non essere abbandonati in questa nave alla deriva che ci fa sentire come i topi nella stiva durante un naufragio.

Io e i miei amici di Lizzano domani manifesteremo non solo contro lo scempio dell’Ilva, ma anche contro le discariche come la Vergine o la Ecolevante, che imbottiscono le nostre terre di rifiuti tossici, e che pensano di poterci tenere buoni con una manciata di euro.

A Riva, a Vergine e a tutti coloro che credono che resteremo a guardare mentre loro si inghiottono la nostra terra trasformandola in una prigione puzzolente, noi diremo basta. LA PROVINCIA DI TARANTO NON MORIRA’ CON VOI, NOI VOGLIAMO RINASCERE, ADESSO.

Contrassegnato da tag , , , , , , , , ,
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: